Dee e Madri

Il culto della dea e delle madri è stato di cruciale importanza per il popolo dei Piceni. A testimoniare questa intensa relazione sono le Veneri di Frasassi, Tolentino e Ripoli, mentre all’interno della collezione Vallorani, sono esposti anticaglie riferenti la filatura, la domus, la cura del corpo, il lusso senza tralasciare l’aspetto votivo.